BodyLine
IT Benvenuto su Bodyline Forum!

La registrazione non è necessaria per leggere i messaggi del forum. Però, qualora si vorrà inserire un proprio messaggio o rispondere ad altri, ci si dovrà registrare.
------------------------------------------------------------------------

EN Welcome to Bodyline Forum!

Registration is not necessary to read the posts on the forum. However, if you'll want to enter your own message or reply to others, you must register.

Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» Jet privato si schianta sopra una casa a Akron, in Ohio
Mer Nov 11, 2015 10:59 pm Da Luca

» Powerlifting Motivation 2015
Lun Ago 31, 2015 10:52 am Da Luca

» Phil Heath Back Workout - Journey to Olympia 2015
Dom Giu 21, 2015 3:55 pm Da Luca

» Jay Cutler Legs Workout
Dom Giu 21, 2015 11:42 am Da Luca

» Arnold Schwarzenegger - Olympia Bodybuilding motivation 2015
Dom Giu 21, 2015 11:31 am Da Luca

» Dancing Bodybuilder Tricky Jackson
Dom Giu 14, 2015 6:09 pm Da Luca

» Roger, il canguro body Builder
Dom Giu 14, 2015 4:17 pm Da Luca

» Ciclista - 23 anni muore travolto da un'auto
Dom Giu 14, 2015 4:03 pm Da Luca

» Carolina Kostner e Alex Schwazer
Dom Giu 14, 2015 3:59 pm Da Luca

» La Francia chiude le frontiere
Dom Giu 14, 2015 3:55 pm Da Luca

I postatori più attivi del mese

LINK PARTNERS AFFILIATI
Sostienici con un Click!

La batteria? Si carica in un minuto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La batteria? Si carica in un minuto

Messaggio Da Luca il Mar Apr 07, 2015 4:30 pm

Le batterie ricaricabili agli ioni di litio sono state una salvezza per molti; prima di tutto per l’ambiente, inquinato da anni di alcaline usa e getta, che una volta terminato il loro ciclo di vita vanno a finire nei contenitori appositi (se va bene). Il boom delle batterie agli ioni di litio è tale che attualmente vengono utilizzate per una vasta gamma di dispositivi: dagli orologi agli aerei a energia solare.



Ma con gli innumerevoli oggetti hi-tech che ci portiamo dietro ogni giorno quello della ricarica sta diventando un problema serio: tra smartphone, tablet, macchine fotografiche, lettori mp3 e ultrabook, il cittadino multimediale deve far scorta di caricabatteria e andare alla disperata ricerca di una presa di corrente. Ma a Stanford hanno trovato la soluzione o almeno un espediente per mitigare il disagio. I ricercatori dell’università californiana hanno sviluppato un nuovo tipo di batteria ricaricabile in circa un minuto grazie a cellule in ioni di alluminio il cui costo di produzione è inferiore di quello richiesto per le ioni di litio e in grado di garantire performance più alte sia in quanto a durata che sicurezza. Le batterie assemblate non sono infatti inclini a esplodere quando danneggiate, come può invece accadere a quelle installate in cellulari e dispositivi elettronici di vario tipo: “Le nostre batterie non scoppieranno anche se le utilizzate quando sono guaste o forate” – scrive il professore di chimica Hongjie Dai a capo dello studio i cui risultati sono stati pubblicati sul numero di Nature del 6 aprile.

Lo sviluppo di super-batterie non è di certo nuovo, il fatto è che molti progetti tra cui quello 3D dell’Università dell’Illinois o la ricarica “col vento” studiata dalla Texas Instruments sono costosi da realizzare e avrebbero un impatto non irrilevante sul prezzo finale proposto ai clienti. La scelta dell’alluminio è invece vantaggiosa sia a livello economico che di prestazioni, la via migliore da seguire per portarci nella prossima era della ricarica in mobilità.

Fonte: La Stampa

_________________
No Pain No Gain Indiavolato
avatar
Luca
CEO - Fondatore Bodyline
CEO - Fondatore Bodyline

Messaggi : 280
Crediti : 2435
Reputazione : 8
Data d'iscrizione : 29.01.15
Età : 21
Località : Calabria

Visualizza il profilo http://bodyline.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum