BodyLine
IT Benvenuto su Bodyline Forum!

La registrazione non è necessaria per leggere i messaggi del forum. Però, qualora si vorrà inserire un proprio messaggio o rispondere ad altri, ci si dovrà registrare.
------------------------------------------------------------------------

EN Welcome to Bodyline Forum!

Registration is not necessary to read the posts on the forum. However, if you'll want to enter your own message or reply to others, you must register.

Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» Jet privato si schianta sopra una casa a Akron, in Ohio
Mer Nov 11, 2015 10:59 pm Da Luca

» Powerlifting Motivation 2015
Lun Ago 31, 2015 10:52 am Da Luca

» Phil Heath Back Workout - Journey to Olympia 2015
Dom Giu 21, 2015 3:55 pm Da Luca

» Jay Cutler Legs Workout
Dom Giu 21, 2015 11:42 am Da Luca

» Arnold Schwarzenegger - Olympia Bodybuilding motivation 2015
Dom Giu 21, 2015 11:31 am Da Luca

» Dancing Bodybuilder Tricky Jackson
Dom Giu 14, 2015 6:09 pm Da Luca

» Roger, il canguro body Builder
Dom Giu 14, 2015 4:17 pm Da Luca

» Ciclista - 23 anni muore travolto da un'auto
Dom Giu 14, 2015 4:03 pm Da Luca

» Carolina Kostner e Alex Schwazer
Dom Giu 14, 2015 3:59 pm Da Luca

» La Francia chiude le frontiere
Dom Giu 14, 2015 3:55 pm Da Luca

I postatori più attivi del mese

LINK PARTNERS AFFILIATI
Sostienici con un Click!

Isis, jihadisti vittime di leishmaniosi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Isis, jihadisti vittime di leishmaniosi

Messaggio Da Luca il Mar Apr 07, 2015 2:55 am

I jihadisti dello Stato Islamico in Siria sono stati colpiti dalla leishmaniosi, malattia letale se non curata.



Lo riporta il quotidiano britannico The Mirror, sottolineando che l’infezione si sta propagando rapidamente tra i taglia gole islamici per via delle scarse condizioni di igiene e finora ha colpito 100mila persone.
Il numero maggiore di casi è stato registrato a Raqqa. La forma più grave della malattia, quella viscerale, coinvolge diversi organi interni dell'addome e, se non curata adeguatamente, risulta letale nel 75-95% dei casi. Se curata può condurre comunque a morte nel 5% dei casi osservati.

In Siria è stato registrato un focolaio di leishmaniosi già “fuori controllo”, che ha portato ad almeno 100mila casi; mentre cresce il pericolo di diffusione della sindrome respiratoria Medio Oriente (Mers). La combinazione di questi due aspetti sta portando insomma alle "condizioni perfette per lo scoppio di epidemie di malattie infettive" come scrive Charlie Cooper sul The Indipendent. "Numerose zone della Siria sono vulnerabili perché la raccolta dei rifiuti è stata sospesa, permettendo ai flebotomi che trasmettono leishmaniosi di proliferare" spiega invece Peter Hotez,esperto di Malattie tropicali neglette (Mtn) al The Indipendent. "Le misure di controllo sanitario pubblico si sono fermate. Ci sono guasti nella rete idrica e fognaria, e uno scarso accesso a medicinali e ospedali. Se tutto questo avviene contemporaneamente si ha una “tempesta perfetta di eventi”. Ovvero le condizioni ideali per lo scoppio di epidemie.

_________________
No Pain No Gain Indiavolato
avatar
Luca
CEO - Fondatore Bodyline
CEO - Fondatore Bodyline

Messaggi : 280
Crediti : 2435
Reputazione : 8
Data d'iscrizione : 29.01.15
Età : 21
Località : Calabria

Visualizza il profilo http://bodyline.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Isis, jihadisti vittime di leishmaniosi

Messaggio Da Verniac4 il Mar Apr 07, 2015 4:52 pm

Finalmente  Soffriranno anche loro risata

003
avatar
Verniac4
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum